ANKOR ONE

Mangime complementare in polvere,  per riattivare il rumine e prevenire il calo di performance

Category:

Descrizione

IL PROBLEMA

La cellulosa è il principale composto organico nella dieta degli erbivori. La maggior parte di questi animali, tuttavia non è in grado di produrre la cellulasi ovvero l’enzima che idrolizza la cellulosa.

La fibra è il nutriente chiave che regola il funzionamento del rumine, stimola la ruminazione e promuove il benessere digestivo. Essa si compone di parti solubili (beta-glucani e pectine) facilmente digeribili, parti insolubili (cellulosa, emicellulose) meno digeribili e lignina non digeribile. La lignina, che circonda le altre due parti rendendole poco disponibili alla digestione da parte dei batteri cellulosolitici, è prodotta dalla pianta in particolari momenti o condizioni del ciclo vegetativo (stress, maturità della pianta, siccità) e determina una diminuita disponibilità energetica del foraggio (basso contenuto di dNDF). Il potenziale energetico del foraggio è strettamente legato alla quantità di NDF degradato e utilizzato dal rumine.

LA SOLUZIONE

ANKOR ONE è un supplemento alimentare che introduce un concetto innovativo nell’alimentazione animale, quello di “Grow-Biotic”.Questo termine si riferisce ai prodotti derivati dalla fermentazione che vengono introdotti nella razione, in grado di massimizzare l’uso di sostanze nutritive, mantenendo un elevato equilibrio microbico intestinale e contribuire al benessere dell’animale. La produzione avviene secondo il metodo (Total Fermentation Biomass). In tal modo il prodotto finale è il risultato di una serie coordinata di fermentazioni che utilizzano come substrato materie prime che entrano normalmente nelle razioni alimentari. Alla fine del processo fermentativo tutti i metaboliti prodotti dai singoli gruppi microbici vengono sottoposti ad un trattamento di conservazione che mantiene inalterato tutto i loro potere catalizzatore.

  • Miglioramento della digeribilità dei foraggi
  • Stabilizzazione della flora intestinale ruminale
  • Riduzione dell’ammoniaca nel rumine
  • Diminuisce la produzione dimetaboliti dannosi derivanti da fermentazioni improprie che affaticano pesantemente il fegato aumentando le cellule somatiche e abbassano la produzione.
  • Rimozione delle tossine batteriche nell’intestino e nel rumine
  • Produzione di sostanze antimicrobiche (acidi, batteriosi)
  • Potenzia le risposte immunitarie
  • Riduce le specie di ossigeno reattivo (ROS)
Diminuzione dei disturbi correlati ad:

1.     anormali contenuti del rumine-reticolo, disfunzioni metaboliche della flora e fauna microbica, alterati processi biochimici fermentativi

2.     disturbi associati ad una anormale funzione motoria, includendo i problemi legati all’integrità dell’epitelio, all’alternazione della sua trasmissione nervosa o della sua incapacità a far fluire gli alimenti ingeriti

 

DISPONIBILE NELLE CONFEZIONI:

Sacco 25 Kg